Non hai nessun acquisto, se vuoi puoi registrarti è gratis! Riceverai news e offerte direttamente nella tua mail.
Puntoluce Home Trasporti Italia
Dap AudioShowtecArtecta
Disponibilità di più di 8000 prodotti
Puntoluce Home
Illuminazione

Introduzione all'illuminazione

Detto in modo molto semplice, la luce non è che una forma di energia in movimento.

Quando la luce si fa strada all'interno dell'occhio umano e raggiunge la retina, innesca processi fotochimici e neurologici che formano la vista. Le onde radio, i segnali delle trasmissioni televisive, i forni a microonde, la luce ultravioletta, i raggi X sono tutte forme di onde elettromagnetiche proprio come la luce, ma con una diversa lunghezza d'onda. L'occhio umano non può percepire tali lunghezze d'onda, ma possiede gli strumenti per catturarle.

Thomas Edison ha inventato la prima lampadina elettrica "tradizionale" nel 1879. La lampada originale di Edison utilizzava un filamento di carbone posto all'interno di un vuoto. Oggi utilizziamo un cavo in tungsteno inserito in una lampadina riempita di gas argon.

La lampada originale di Edison convertiva in luce meno dell'1% dell'elettricità che consumava. Oggi le lampadine domestiche convertono tra il 6% e il 7% dell'elettricità in luce, il resto viene disperso come calore. Le lampadine fluorescenti compatte di oggi possono essere 50 volte più efficienti rispetto alla lampadina originale di Edison, con una durata di vita di svariati anni. Con la tecnologia a Led arriviamo ad un rendimento del 95% con una durata di vita di molti anni.

Introduzione al design per l'illuminazione

Ci sono due aspetti nel design per l'illuminazione direttamente collegati. L'aspetto qualitativo o estetico e l'aspetto quantitativo o progettuale.

L'aspetto qualitativo si limita ad assicurare che lo spazio illuminato risulti essere un ambiente piacevole e vivibile. Si occupa dell'incrocio artistico tra luce e ombra, fra luminosità e oscurità, fra figura e forma.

L'aspetto quantitativo si riassume nel fornire una luminosità adeguata per il compito che si deve effettuare. Un normale ufficio viene di solito illuminato con da 300 a 1000 "lux".

Il tasso di consumo energetico è definito "potenza" ed è misurato in watt. Una lampada da 200 watt consuma energia in metà tempo rispetto a una lampada da 100 watt. Le società elettriche fatturano ai propri clienti il quantitativo totale di energia consumata, che viene misurato in kilowatt-ora o kwh. Una lampada da 200 che brucia per 5 ore consecutive consuma 1000 watt-ora di energia, quantità definita kilowatt-ora. Utilizzare una lampada da 1000 watt per un'ora corrisponde a utilizzare una lampada da 100 watt per dieci ore.

In media, l'elettricità ha un costo di circa 45 centesimi per kilowatt-ora.

resa cormatica
Colore

Indicazione dei colori delle lampade

In genere, la luce bianca giallastra, che ricorda quella di un camino, viene definita "calda", mentre quella bianca bluastra di definisce "fredda". Tali definizioni si basano su associazioni mentali con i colori. La "luce diurna" cerca di imitare la luce che vediamo provenire da una finestra. Si tratta di classificazioni banali ma certamente utili.

La temperatura di colore correlata (misurata in Kelvin), detta anche temperatura di colore, è una scala scientifica usata per descrivere il grado di luce "calda" o "fredda" prodotta da una fonte luminosa. Si basa sul colore della luce emessa da una fonte a incandescenza. Il colore della luce emessa da un oggetto incandescente dipende unicamente dalla temperatura. Possiamo quindi sfruttare questa scala per descrivere il colore di una fonte di luce in base alla relativa temperatura di colore."

La luce solare diretta corrisponde a circa 5300 Kelvin, mentre la luce diurna, il cui colore riflette anche l'azzurro del cielo, è di circa 6000 Kelvin o superiore. Una lampada a incandescenza standard dispone di un filamento a 2700 Kelvin, e quindi (per definizione) di una temperatura di calore di 2700 Kelvin.

 

Perchè scegliere l'illuminazione LED

Le lampade LED permettono di usufruire di tutti i vantaggi della tecnologia LED comodamente a casa propria. Grazie alle forme tradizionali e alla varietà di attacchi standard è semplicissimo sostituire le vecchie lampade. I colori brillanti e intensi dei LED permettono di creare atmosfere sempre diverse, mentre il ridotto consumo energetico e la lunga durata rendono queste lampade particolarmente economiche ed ecologiche. Le lampade LED sono totalmente prive di emissioni UV (ultraviolette) e IR (infrarosse), con la conseguente riduzione della deformazione e dello scolorimento degli oggetti illuminati come ad esempio quadri e piante.

Grazie alla luce direzionale, ai diversi angoli di illuminazione, alla gamma di intensità e alla varietà di attacchi, le lampade LED con riflettore offrono tante nuove opzioni di progettazione per l’illuminazione concentrata, a cui si aggiungono i vantaggi dei LED, come il basso consumo energetico e la durata particolarmente lunga della lampada.

LED

La nuova direttiva UE: addio lampade ad incandescenza

La Commissione Europea ha deciso di vietare la prima immissione sul mercato di lampade ad elevato consumo energetico per uso domestico, in maniera graduale fino al 2016. Buone notizie non solo per l’ambiente, ma anche per i consumatori: le lampade a risparmio di energia permettono di risparmiare denaro, energia e CO2.

La sostituzione di 3,5 miliardi di lampade ad incandescenza installate in tutta Europa ridurrà di oltre il 30% i consumi energetici dei sistemi di illuminazione. “La decisione dell’Unione Europea contribuirà alla protezione dell’ambiente e permetterà ai consumatori di risparmiare sui costi dell’energia elettrica”.

 
  Prodotti LED RGB  
   
  Prodotti LED RGB  

Oppure clicca qui sotto per vedere tutta la gamma completa di accessori

artecta